• Allegra Fattoria SS17 – Bracelet

  • Costiera Amalfitana SS17 – Cintura

  • Pesciolini SS17 90×90 – Bandana

  • Punti Cardinali SS17 90×90 – Top a fascia

  • Trinacria SS17 140×140 – Pareo

SUMMER STYLE

È finalmente arrivata l’ora di dirlo: Summer Vibes Only!

Nell’armadio trionfano colori accesi e abiti bianchi, lino, fresco cotone e spuntano finalmente i costumi da bagno.

Creme solari, sandali, borse e cappelli in paglia sono gli accessori must-have di questa estate.

E come in ogni stagione, impossibile non mettere in valigia i tuoi foulards. Perché soprattutto in estate, il re del look è questo accessorio.

Versatile per natura, può essere indossato nei modi più originali: dalla testa, come fascia o turbante, alla vita, come cintura iper-colorata: basta un pizzico di fantasia per scoprire ogni giorno nuovi modi per personalizzare il tuo stile.

Questa estate, lasciati ispirare dai suggerimenti della nostra stylist per indossare il tuo carré:

Bracelet: il foulard Allegra Fattoria (70×70) in twill di seta può essere annodato al polso come un bracciale. Un modo femminile e raffinato per rendere colorato e luminoso un look total white;

Cintura: il carré Costiera Amalfitana, formato (90×90, indossato intorno alla vita come cintura ferma-abito o tra i passanti di pantaloni, coulotte e il denim in ogni sua declinazione. Ultra chic sull’abito, trendy sui jeans;

Bandana: il carré in crespo di seta Pesciolini (90×90) indossato in stile caraibico. Ideale per proteggersi dal sole ed essere in ordine anche nelle zone più ventose;

Top a fascia: il foulard Punti Cardinali, formato 90×90, si trasforma in top a fascia unendo le 2 estremità in un semplice fiocco. Perfetto se abbinato ad una gonna lunga o a pantaloni bianchi in lino;

Pareo: il grand carré Trinacria formato 140×140 diventa uno splendido copricostume tropicale. La garza seersucher è leggera e fresca, perfetta compagna per un lungo aperitivo in riva al mare.

È il momento di sperimentare gli abbinamenti più inusuali e divertenti con i tuoi accessori. Shape your style, shape your summer!

  • Mazzo di Peonie brillante

  • La cassetta fiorita creativa

  • La cassetta di piante fiorite aromatiche

  • Scatola di Fiori & Foulards

FIORI & FOULARDS 

La Festa della Mamma si avvicina e non potevamo che pensare alle idee regalo più dolci per strappare un sorriso anche alla mamma più severa.Come sempre, non abbiamo resistito al fascino intramontabile dei fiori.Un regalo per la vista e per l’olfatto che tutte le donne amano ricevere.Siamo andati alla ricerca delle composizioni floreali più nuove e romantiche nella boutique Anna Flower Designer.

Cosa ha creato Anna di speciale? Sorprendenti note aromatiche, inaspettati accostamenti di toni pastello e colori accesi, idee speciali che escono davvero dall’ordinario: perché i regali più emozionanti sono sempre quelli più ricercati.Ecco dunque la nostra selezione per far battere il cuore a tutte le mamme, dalle più classiche e romantiche alle più giovani e grintose.

Mazzo di peonie brillante: monocromaticamente intenso e iper romantico nella sua semplicità. Lo adoriamo nei toni accesi del fucsia e del rosa.

Cassetta fiorita creativa: un mix di fiori e piante uniti dallo stesso sapore poetico: rosa carpe diem, peonia, rosellina ramificata, menta e rosmarino.

Cassetta di piante fiorite aromatiche: gusto e colore per le mamme che amano sperimentare in cucina: rosmarino, salvia, menta, maggiorana, margherite, solano jasminato, dipladenia fucsia.

Scatola Fiori & Foulards: la più preziosa delle scatole, abbina eleganti fiori alla dolce seta del foulard Festa della Mamma Mantero. Un carré versatile, il cui disegno esalta la bellezza dei tulipani con un fondo chevron moderno e divertente. La scatola Fiori & Foulards è acquistabile presso la boutique Anna Flower Designer.

Perché la mamma è sempre la mamma e non vediamo l’ora di farla sorridere con uno dei nostri regali speciali. 

Nell’articolo:

www.annaflowerdesigner.com/

www.facebook.com/AnnaFlowerDesigner

http://bit.ly/Foulard_FestaDellaMamma

UN POMERIGGIO NEGLI ARCHIVI MANTERO

L’Archivio Mantero rappresenta uno degli archivi tessili più straordinari del mondo, un bene inestimabile, fonte continua di ispirazione.

Raccontarlo è emozionante, ma vivere l’esperienza all’interno dell’Archivio è ancora più magico: perdersi tra libri, volumi, tessuti e foulards di ogni epoca e stile è come immergersi in secoli di storia, una storia fatta di fibre, materie, disegni a mano. Basta un semplice numero a dare l’idea della grandezza di questa biblioteca: più di 1500 mq nel quartier generale di Como.

Una vera e propria biblioteca tessile: più di 10.000 volumi, 60.000 foulards e migliaia di disegni archiviati per area tematica, carte prova, stampe su tessuto, tessuti uniti e jacquard provenienti dalla produzione Mantero e da archivi tessili francesi, inglesi, tedeschi, americani. I temi sono i più svariati: dalla natura alla geometria, dallo sport al collezionismo, passando per stili ed influenze talvolta opposte tra loro ma sempre dalla ricercata bellezza.

Non solo seta: all’interno dell’archivio sono custoditi cotoni, lane, pizzi, ricami, tappeti, velluti, passamanerie. Non c’è tessuto che i nostri archivi non custodiscano segretamente.

All’interno del corpus troviamo diverse tipologie di documenti: disegni su carta realizzati a mano, raccolte di riviste del mondo della moda e dell’arte, accessori e pezzi unici del ‘900; editoriali, manifesti, cataloghi, fotografie dei più prestigiosi marchi di moda internazionali degli ultimi vent’anni.

Curiosando all’interno dell’archivio ci si imbatte in raccolte suggestive, che affascinano ed incantano per la ricchezza di disegni, i colori e la forza stilistica che li contraddistingue:

  • l’archivio sketches: la collezione che raggruppa tutti i disegni realizzati a mano su carta o su tessuto dai disegnatori Mantero, dal 1902 ad oggi;
  • l’archivio Riccardo Mantero: il più storico tra gli archivi, include volumi, tessuti e foulards prodotti e raccolti da Mantero dall’anno di fondazione fino alla successione della prima generazione;
  • le Collezioni Mantero: includono i materiali dell’archivio Riccardo Mantero e tutti i tessuti (stampati, jacquard, foulards) collezionati a partire dagli anni ’30 fino ad oggi;
  • la Biblioteca specializzata: una collezione di libri fotografici, riviste e pubblicazioni istituzionali nella moda e nell’arte custoditi sin dalla fondazione di Mantero;
  • l’archivio vintage: abiti, scialli, foulards e non solo, provenienti da mercatini e negozi vintage di tutto il mondo; una selezione sorprendente per gli appassionati dello stile vintage.

Per valorizzare anni ed anni di energia spesa nella ricerca e selezione e nell’archiviazione e rendere l’utilizzo fluido e veloce per i designers, è stato avviato il processo di digitalizzazione dell’archivio aziendale, operazione strategica per il dipartimento di disegnatura, necessaria per rispondere agli standard tecnologici più evoluti.

Il prestigio dell’archivio Mantero è tale che solo gli addetti ai lavori possono accedervi e cercare ispirazione. Qual è il risultato? Creazioni finali cariche del fascino del passato che trovano spazio nel contemporaneo, proprio per le autentiche radici e per la loro anima artistica.

  • Fashion books

  • Vintage Publications

  • Mantero Archive

  • BlockPrint

  • Volumes

  • Antichi affreschi

  • Tavola dei componenti del disegno del foulard Roma

  • Pianta del Pantheon

  • Foulard Roma Collezione Mantero 1902 SS17

LA GRANDE BELLEZZA

 

«Viaggiare, è proprio utile, fa lavorare l’immaginazione. Tutto il resto è delusione e fatica. Il viaggio che ci è dato è interamente immaginario. Ecco la sua forza. Va dalla vita alla morte. Uomini, bestie, città e cose, è tutto inventato, è un romanzo, nient’altro che una storia fittizia. Lo dice Littré, lui non si sbaglia mai. E poi in ogni caso tutti possono fare altrettanto. Basta chiudere gli occhi, è dall’altra parte della vita»

Louis Ferdinand Céline

È con questa sorprendente citazione che inizia la celebre sceneggiatura di Paolo Sorrentino ne “La Grande Bellezza”.

Immaginazione, viaggio, romanzo, storia: quattro parole che racchiudono il vero significato della nostra grande bellezza, l’Italia.

Ed è questo il fil rouge della nostra collezione e la scintilla dell’ispirazione. All’interno dei nostri foulard troviamo disegni che richiamano opere architettoniche, quadri, sculture: l’eccellenza italiana in tutte le sue forme.

Il foulard Roma rivela radici storiche ed artistiche­: la struttura circolare è infatti ispirata all’architettura del Pantheon (si veda la gallery). La pianta del Pantheon diventa la vera e propria guida della costruzione del disegno.

Tutti gli elementi che ritroviamo stampati su seta richiamano il patrimonio culturale, culinario ed artistico della città Eterna. Broccoli, capitelli, decori romani, pino marittimo: la scelta dei motivi e la fusione degli elementi è accurata e realizza il perfetto connubio tra l’arte e il colore. Particolarmente caratteristico è il centro del disegno, un dettaglio ripreso da antichi affreschi romani.

La stampa su seta non sottrae grazie all’arte, ma ne mantiene i colori ed il fascino, rendendo omaggio allo spirito della città che ha ispirato poeti, artisti ed architetti attraverso le epoche e la cui Grande bellezza non smetterà mai di sorprenderci.

ISPIRAZIONI DI PRIMAVERA

Sorridi, l’invero è ormai un ricordo! Ecco che arriva la primavera, la nostra stagione preferita.

I fiori sbocciano, i vestiti si alleggeriscono, il sole inizia a riscaldare e le giornate si allungano.

Qual è il nostro primo pensiero? Fare il cambio dell’armadio e conoscere tutti i trend di stagione.

Iniziamo dalla moda: è jeans mania, ma categoricamente a vita alta.

Che sia in denim o bianco, il must è portarlo sopra la vita, magari annodando un foulard colorato al posto della cintura per un tocco bon ton e come alternativa glamour.

E per i capelli? Le tendenze in passerella premiano accessori fantasiosi ed originali: fasce, fermagli e foulards. Le acconciature sono arricchite da fiocchi in seta, nastri leggeri e coloratissimi, per un effetto chic sia su capelli lunghi che sui corti.

E poi, i colori. Protagonisti indiscussi il giallo limone per illuminare, il rosa lampone per ingolosire e l’intramontabile bianco & nero per ipnotizzare con motivi optical e geometrici.

E per le più attente alla dieta? Ecco che nei menù si moltiplicano le prime insalate crude, gustosi ma leggeri piatti con verdure di campo. Il nostro consiglio, in qualunque modo amiate cucinarle, è di scottarle appena appena per esaltarne gusto e freschezza.

Et voilà, la primavera è servita!

COME NASCE UN FOULARD MANTERO 1902

La parola Foulard deriva dal provenzale “foulat”, derivazione di “foulard” ovvero follare. Per i comuni mortali e i non addetti ai lavori, la parola “follatura” indica una tecnica di finitura della lana nell’industria tessile. Ma non è questo di cui vogliamo parlarvi.

Visto che sono più di 115 anni che con amore e passione creiamo carré in seta, è arrivato il momento di condividere alcuni dei nostri segreti. Quali processi si nascondono dietro a questi inimitabili ed intramontabili accessori?

Partiamo dall’inizio: un foulard nasce sempre da un’ispirazione.

Un tema, un elemento, una stagione, un colore: anche il più piccolo fiore può essere la fonte di ispirazione per sviluppare un disegno (rigorosamente a mano nella prima fase) che è una vera e propria opera d’arte.

Dove trovano ispirazione i nostri textile designer? Tutto nasce dal nostro prezioso archivio storico: più di 10.000 volumi acquisiti negli anni che racchiudono disegni di ogni epoca e corrente.

Dal disegno al colore

All’interno di un foulard spesso coesistono perfettamente diverse classi cromatiche, talvolta persino in contrasto tra loro: è la sapiente esperienza dei masters of colors a creare le armonie cromatiche del disegno iniziale. Come si passa dal disegno al foulard? Attraverso la stampa.

Se è vero che non esiste una sola tecnica di stampa e che negli ultimi anni il digitale ha preso il sopravvento anche in questo settore, la tradizionale tecnica serigrafica a quadro è sicuramente la più affascinante, e quella di cui vi parleremo.

Sulla base del disegno i fotoincisori realizzano i buratti, ovvero tele microforate in poliestere che contengono una parte del disegno. I buratti vengono montati sui quadri di stampa che daranno vita al foulard. Ogni quadro di stampa corrisponde ad un colore: la stampa del foulard avviene con i passaggi successivi dei diversi quadri di stampa prima che il disegno finale sia perfettamente composto per sovrapposizioni.

Il tessuto utilizzato per eccellenza è il twill di seta, ideale soprattutto per la sua versatilità e la resa del colore, ma all’interno della collezione Mantero troviamo anche foulards in crêpe de chine, lana e seta, cashmere, voile satin, chiffon e altre nobili basi.

Il tessuto scelto viene fissato sui quadri di stampa con una colla speciale. I colori scelti sono già pronti per essere versati a mano sui quadri di stampa e distribuiti dalla racla, una spatola meccanica che distribuisce in modo omogeneo il colore sul tessuto. Una volta terminata la stampa il quadro viene attentamente lavato ed è pronto per la realizzazione di una nuova variante colore. Anche il foulard viene lavato e vaporizzato per eliminare residui di colla e coloranti e per fissare il colore. Si passa poi alla fase del finissaggio: la finitura del capo è sempre diversa, e viene ottenuta con l’utilizzo di prodotti specifici (ammorbidenti, appretti) che ne conferiscono la mano caratteristica.

Al termine di tutte queste fasi il foulard viene orlato, rigorosamente a mano con la tecnica del roulottage: mani esperte rifiniscono l’orlo donando al foulard un ulteriore tocco autenticamente artigianale.

Mantero Foulards: fatti a mano, fatti con il cuore

  • Come-nasce-un-foulard

  • Come-nasce-un-foulard2

  • Come-nasce-un-foulard3

  • Come-nasce-un-foulard4

  • Come-nasce-un-foulard5

  • Come-nasce-un-foulard6

  • Come-nasce-un-foulard7

M’AMA O NON M’AMA?

C’è chi rinnega la festa dedicata agli innamorati ma San Valentino è un po’ come il festival di Sanremo: se non ci fosse bisognerebbe inventarlo…

Anche nella nostra collezione abbiamo voluto inserire una dedica speciale per chi ha l’animo molto romantico e desidera celebrare questa ricorrenza.

Ricordate il gioco che si faceva da bambine per avere una risposta sui dilemmi d’amore? Bastava una margherita e possibilmente l’amichetta del cuore al fianco per iniziare: “m’ama o non m’ama?” e terminare poi con il fiore senza più petali e una risposta.

In Francia il gioco si fa ancora più spiritoso per i diversi “gradi” di amore possibile: un peu, beaucoup, passionement, pas du tout…

Questa tradizione secolare, diffusa in tutto il mondo, ci riporta alla protagonista e alla sua delicata e semplice bellezza: la margherita.

La margherita è anche molto conosciuta per i suoi innumerevoli usi e benefici.

Ecco la nostra selezione per rendere questo semplice fiore di campo un vero protagonista:

  • per le appassionate di cucina gourmet: stupire gli ospiti con una sobria insalata è possibile. Le tenere foglioline della margherita possono essere aggiunte nelle vostre insalate regalando un tocco acido al piatto ed un aspetto fantasiosamente gourmet. Sposano bene lattuga e cetriolo!
  • per le tisane-dipendenti: sapevi che la tisana alla margherita ha proprietà depurative? Noi la consigliamo fortemente come detossinante dopo le vacanze natalizie! Ed è anche un toccasana per la tosse secca. Come prepararla? È semplice e veloce: lasciate essiccare i fiori e le foglie e mettetele in infusione per dieci minuti in una tazza di acqua bollente. La tisana è servita!
  • per le beauty addicted: i naturali impacchi per il viso alla margherita hanno poteri rilassanti, soprattutto per la zona occhi. Consigliati dopo una lunga giornata di lavoro al computer!

Cosa aspetti per avere una margherita speciale tutta per te?

M’ama non M’ama è il foulard dedicato alla grazia dell’amore e all’eleganza essenziale di questo fiore.

M'ama_non_m'ama

Salva

WINTER TIMES

29, 30 e 31 Gennaio: cosa vi dicono queste date?

Si tratta dei popolari Giorni della Merla, conosciuti e temuti come i giorni più freddi dell’anno.

Ma da dove deriva questa espressione oramai consueta? Tante sono le tradizioni ed i racconti, ma a noi piace credere a quella che narra che un giorno lontano di un freddissimo fine gennaio una giovane merla, infreddolita ed impaurita per i suoi figlioletti, cercò riparo in un camino. Passarono 3 giorni ed i merli divennero neri per la fuliggine del camino. Finalmente arrivò Febbraio e portò con se un raggio di sole che riscaldò l’aria, ma si dice che da allora i merli sono neri.

Leggenda a parte, noi donne si sa, non scendiamo a compromessi con le basse temperature e vogliamo essere chic anche quando il termometro scende sotto zero.

Ed è qui che scendono in gioco gli alleati più preziosi del nostro inverno: le fibre calde e morbide della lana e del cashmere. Che si tratti di un maglione, di una sciarpa o di un foulard, non possiamo fare a meno di questi tessuti che sembrano un abbraccio e ci proteggono con stile.

Scaldarsi si, ma sempre con un occhio al look.

I colori scuri che tanto amiamo durante l’inverno possono essere arricchiti, accesi o illuminati da sciarpe e foulards in una serie di gamme cromatiche che spaziano dalle allegre e squillanti dei rosa e dei rossi, alle più classiche con i blu e gli azzurri. Non manca una palette che unisce il prugna al senape che sono i colori più esclusivi e raffinati di questo inverno.

E perché non approfittare dei saldi per una morbida new entry nell’armadio? Giardini del Sud, Cenerino e Girasoli d’inverno sono gli accessori Mantero 1902 più “caldi”: realizzati  in un’impalpabile garza di lana e in una sofisticata tela di cashmere e seta sono perfetti per un look invernale discreto ed originale allo stesso tempo.

La primavera si avvicina, le giornate si allungano e la voglia di colore è tanta ma l’inverno ci “pizzica” ancora con le sue temperature.

Non lasciatevi cogliere impreparate in questi giorni di grande freddo: un foulard Mantero 1902 sarà il vostro alleato perfetto.

Salva

UN TOCCO DI GREENERY 

Anno nuovo, vita nuova!

E allora perché non iniziare proprio con il colore dell’anno 2017 che profuma di fresco, di energia e di inaspettate novità?

Greenery è un acceso verde arricchito di note di giallo ed è stato eletto dall’istituto Pantone come colore dell’anno 2017.

Ma perché proprio Greenery? La nuance scelta è l’emblema di un nuovo inizio, della natura che si risveglia, dei prati che fioriscono; è simbolo di calma e serenità, della pace tanto ambita in questo periodo storico.

Greenery è un auspicio, uno stato d’animo da indossare nel nuovo anno per apprezzare ciò che abbiamo in tutta la sua naturale bellezza.

E allora circondiamoci di verde: abiti colorati che anticipano la primavera, erbe aromatiche in cucina che impreziosiscono i piatti e li decorano, elementi di design che arredano donando un tocco di colore alla nostra casa.

Ma come inserire questo colore nel nostro everyday look? Se stai pensando a quanto sarà difficile da abbinare, armati di taccuino e prendi nota: Greenery è un colore eccentrico che parla da sé, ma che si abbina facilmente a nuance neutre come il grigio e allo stesso tempo sposa con un pizzico di vivacità anche le tonalità del rosso, del rosa e dell’azzurro.

Diamo il via alle danze, è il momento di aggiungere un tocco green ai look del nuovo anno!

Orto Botanico - SS16

Salva

MACCHIA DI ROSSETTO

Un velo di rossetto e il tuo foulard preferito, questo è tutto ciò che ti serve per essere pronta per goderti i tuoi aperitivi primaverili en plein air. E se ti macchiassi nell’indossare la tua stola in seta preferita? Ti aiutiamo noi con i preziosi consigli della nonna a rimuovere una delle macchie più temibili: il rossetto!

La prima accortezza è non strofinare la macchia, soprattutto se la macchia di rossetto risulta fresca. Eviterai così di macchiare ulteriormente il tuo foulard e non allargherai l’alone colorato sul tessuto.
Procedi in questo modo: tampona la macchia di rossetto con un panno pulito inumidito con qualche goccia di aceto, agisci con tocchi leggeri sulla macchia fino ad assorbirla. Risciacqua quindi il tuo foulard con acqua tiepida, ricordandoti di non lasciarlo in ammollo a lungo altrimenti fibre e colori ne risentiranno.
Un’ottima alternativa all’aceto sulla seta per le macchie del tuo rossetto è costituito dall’etere.

Eccoti pronta con il tuo accessorio preferito per una nuova serata primaverile!

GIRO DEL MONDO

La primavera è iniziata: le giornate sono decisamente più lunghe e il sole splende finalmente tiepido accendendo i colori della natura.
Basta con il total black o con le tinte neutre che hai scelto fino a ieri: irrefrenabile la voglia di indossare tinte vivaci. E i foulard Mantero 1902 sono l’accessorio perfetto per appagare il tuo desiderio di colore.

Ecco i nostri suggerimenti per abbinare il tuo foulard preferito!

Lasciati ispirare.

Lo small carré GIRO DEL MONDO è perfetto per una gita fuori porta, lo puoi legare alla borsetta per dare un tocco elegante, come lussuoso ferma coda per i capelli, da indossare con i must-have di stagione: la maglietta a righe, i jeans dal taglio 70’s e le intramontabili sneakers bianche.

Un look casual arricchito dalla preziosità della seta e dai brillanti colori delle mongolfiere ritratte sul foulard.

Indossare un foulard Mantero 1902 non è solamente una questione di stile, ma anche un modo nuovo di comunicare ed esprimere la tua personalità.

Divertiti a sperimentare!

CON-COSA-LO-METTO_2

Buona Pasqua - CHEF

MACCHIE DI CIOCCOLATO

Fondente, al latte, con le nocciole o bianco? Pasqua è tempo di cioccolato, per la gioia dei bambini e per il terrore delle mamme. Il rischio macchia sul tuo foulard preferito è dietro l’angolo quando si tratta di questa delizia.
Non preoccuparti in caso di macchia ti aiutano i Consigli della Nonna firmati Mantero.

Se la tua stola si è macchiata da pochi secondi e quindi la macchia è ancora fresca, eliminala usando del ghiaccio, durante la rimozione raffredderà il cioccolato e impedirà l’assorbimento da parte del tessuto.

La macchia si è già seccata?
Ciò non vuol dire che sia impossibile rimuoverla, nemmeno dalla seta.
Diluisci un cucchiaino di ammoniaca in un bicchiere di acqua tiepida, quindi tampona con delicatezza il tuo carré dove è presente la macchia. Risciacqua accuratamente in acqua tiepida, durante questa fase aggiungi all’acqua alcune gocce di balsamo per capelli, aiuta a conservare la morbidezza e flessibilità della seta.

Ora puoi goderti in totale relax l’uovo di cioccolato con i tuoi bambini! Buona Pasqua!

SEI PRONTA PER FARTI ISPIRARE?

Per il prossimo autunno/inverno, ecco le tendenze per quanto riguarda foulard e sciarpe emerse dalle sfilate di moda di New York, Londra, Parigi e Milano, capofila delle numerose Fashion Weeks internazionali.

Annodato al collo con un morbido nodo, stretto, composto, portato in testa come headband o come turbante. Dallo spirito bohemien, college, bon ton o dal sapore decisamente 70’s, il foulard si conferma vero protagonista nei look della prossima stagione invernale.
Proposto in formato mini, midi e maxi, partendo dalle dimensioni extralong di Temperly per arrivare al formato mini della pochette da taschino sulla passerella di Miu Miu.
Indossato in perfetto coordinato con le stampe e i colori dell’abbigliamento come suggeriscono Gucci e Mara Hoffman, oppure in contrasto come per il look firmato Trussardi.

L’accessorio tessile muta la sua forma, ma non abbandona la sua essenza, sposandosi a stili ed ispirazioni sempre nuovi e sempre differenti.

SFILATE_Foulard

i-consigli-della-nonna_la-seta

LA SETA

Sei spaventata all’idea di lavare a casa il tuo carré in delicata seta? La paura di rovinare irrimediabilmente il tuo accessorio preferito ti paralizza? E pur di non lavarla a secco rinunci a comprare quella stola in seta per cui hai perso la testa?

Non preoccuparti, abbiamo recuperato per te i migliori consigli delle nostre nonne e ti aiuteremo noi a prenderti cura dei tuoi foulard!

Se si tratta di una seta di alta qualità e i colori sono stati fissati bene, il lavaggio in acqua non solo non danneggia il capo, ma restituisce alla fibra il suo splendore e le dona un profumo di pulito che il lavaggio a secco non può uguagliare.

Il lavaggio a mano:
Le sete chiare si lavano in una soluzione di 1l di acqua e 2 cucchiai di acqua ossigenata ad uso cosmetico, se la macchia non è troppo resistente.
Se la macchia è più persistente friziona direttamente sulla macchia mezzo limone, spremendolo durante lo strofinamento del capo, quindi lascialo agire a secco per circa mezz’ora.
Metti a bagno il capo in 1 litro d’acqua fredda con una manciata di sale; fai seguire un lavaggio con sapone neutro in acqua tiepida.
Immergilo in acqua fredda, aggiungendo un cucchiaio di aceto per rendere il capo più morbido, quindi risciacqua sotto acqua corrente.

Se avessi bisogno di sbiancarlo il rimedio della nonna dice di mettere nell’acqua un po’ di latte.

Se vuoi ravvivare invece un capo colorato fai un primo lavaggio di un quarto d’ora in acqua con disciolto un cucchiaio di sale che, oltre a smacchiare, aiuta a mantenere vivi i colori. Anche in questo caso dopo un accurato risciacquo, fai un secondo lavaggio in acqua e aceto bianco che renderà la tua seta ancora più morbida, quindi risciacqua sotto acqua corrente.

Abbi cura di risciacquare abbondantemente e delicatamente il tuo capo e fai attenzione ai tempi di ammollo dei capi in seta, non devono essere troppo lunghi.
BUON LAVAGGIO!

TURBANTE VITA

Con il turbante VITA scopriremo, proteggeremo e valorizzeremo lo splendore di ogni singola donna.

Un oggetto unico che si adatta a tutte le donne valorizzandone il viso, incorniciandone la bellezza dello sguardo e del sorriso.

VITA, il turbante celebrativo della bellezza, è nato dalla collaborazione con il team di Salute allo Specchio: ideato inizialmente per un indosso durante la malattia ha trasceso questo unico utilizzo grazie alla intrinseca bellezza e praticità.

Con il ricavato delle vendite MANTERO rinnova il proprio impegno sociale a favore del programma Salute allo Specchio dell’Ospedale San Raffaele e del benessere delle donne.

Ci serve l’aiuto e la passione di tutti per riuscire in questa donazione: come acquisto personale o come regalo, in diverse fantasie e colori, VITA è un prodotto che vuole celebrare delle caratteristiche tutte femminili: bellezza, coraggio e sensibilità.
Sarà disponibile online dal 29 Ottobre sulla pagina FB Mantero Seta.

Al prezzo speciale di 80€.